Attività

 

La organizzazione di eventi

Amplificare e divulgare la passione per i temi del motorismo storico, è questo lo scopo che ha spinto il gruppo “Ruote Bianche” ad indire la prima edizione del raduno-convegno “Regine ai Castelli” anno 2011, che si è svolto nello splendido scenario naturale e monumentale del “Castello Normanno” di Ariano Irpino.

E’ risultata una entusiastica e nutrita partecipazione di auto e moto in posa statica all’interno dei giardini storici della villa Comunale; in contemporanea si è svolto un convegno a tema “La carrozzeria Touring Superleggera, eccellenza della carrozzeria italiana”, con testimone d’eccezione, l’ing. Giovanni Bianchi Anderloni, attuale conservatore del registro Touring superleggera.

Il successo ed il gradimento di pubblico della prima manifestazione ha spinto a ripetere l’evento “Regine ai Castelli” per gli anni a seguire con la 2°, 3°, 4° e 5° edizione rispettivamente negli anni 2012, 2013, 2014 e 2015, introducendo un appuntamento ulteriore a partire dall’agosto 2012, un vero e proprio evento dinamico, il “Circuito della Baronia”, che ha visto fin dall’inizio oltre 150 equipaggi, tra vetture e moto, sfilare in carovana su di un percorso stradale in ambito locale, tra scenari naturali mozzafiato e attraversamenti in borghi abitati di valenza storico monumentale.

In occasione dei convegni abbinati si è registrata la gradita partecipazione di vari e noti personaggi del panorama italiano del motorismo storico, a partire dal noto preparatore di auto da pista, il romano Ezio Campoli, a seguire con il prof. Enrico Di Taranto, responsabile marketing della carrozzeria Zagato.

 

Progetti futuri

Confortati dai risultati ottenuti, il comitato direttivo “Ruote Bianche” ha programmato la organizzazione per i prossimi anni, naturalmente oltre che delle successive edizioni di “Regine ai Castelli” e “Circuito della Baronia”, in distinti periodi dell’anno, in primavera ed in estate, anche di tutta una serie di altri appuntamenti diversificati ed in avanzata fase di definizione.

E’ quindi buon proposito e di buon auspicio, augurarsi ed augurare a chi legge, di poter cogliere future occasioni per conoscersi ed approfondire insieme i temi della comune passione e poter godere piacevolmente di giornate dedicate alla cultura motoristica d’Italia, protagonista di un glorioso e storico passato.